In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

Paola Guazzo


Leggere,
secondo Paola Guazzo

a cura di Marinella Zetti


D. Quando vuoi rilassarti preferisci: guardare la televisione, andare al cinema o leggere un libro?
R. Andare al cinema (...).


D. Dove leggi abitualmente: in poltrona, a letto, alla scrivania? Se potessi scegliere, quale sarebbe il tuo luogo ideale per la lettura?
R. Poltrona e letto, ma mi piace molto leggere sotto l'ombrellone.


D. Nel suo famoso Decalogo, al terzo posto, Daniel Pennac sancisce il diritto del lettore a “non finire il libro” : tu hai seguito questo consiglio? Se sì, con quale libro e perché?
R. Con la seconda parte di 2666 di Roberto Bolano, non all'altezza della prima.


D. Qual è il libro che più hai amato?
R. Ne ho amati molti, ma senz'altro Fratelli d'Italia di Alberto Arbasino è fra quelli italiani quello che ha più significato per me.


D. Cosa cerchi in un libro? Cosa attira di più la tua attenzione: la copertina, il titolo, l’autore, la bandella con la storia?
R. Cerco emozioni e nel contempo complessità, cerco uno stile originale e non troppo "romanzesco".


D. Quale argomento ti appassiona e, secondo te, viene poco considerato dagli editori italiani?
R. Lesbismo, bien sûr, e possibilmente non in una versione vanilla.


Chi è Paola Guazzo:
Classe 1964, ha insegnato studi gay alla Boston University, è stata redattrice della rivista Zapruder. Storie in movimento e ha collaborato a Towanda!, rivista lesbica. Ha co-curato il volume Il movimento delle lesbiche in Italia ( Il dito e la luna 2007 ); inoltre ha collaborato alla realizzazione di un volume di storia della resistenza delle lesbiche al nazifascismo in Europa che uscirà presso le edizioni Ombre Corte nell'aprile 2010. Un mito, a suo modo è il suo primo romanzo.

 

Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Domenica, 20 Agosto 2017 09:48:15

 

Anatomia-slogan265

vai

 

editoria-digitale
vai →

 

 

aEa

vai

free-ebook

vai 

 

 

I blog di LO

Esegui Login o registrati




 


siamo qui grazie a :
AGISLAB-MI 
 


MarinaMayer sett2012

Il Blog di Marina Mayer
vai → 

La Profezia della Stella  

 

 


Pensieri che condividiamo
Wilde-pensieri 
 Non esistono libri morali o immorali. 
I libri sono scritti bene o scritti male. 
Questo è tutto.
Altri...    —leggi 

 


Save the Children
save-the-children 
 Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno
 

 




FacebookTwitterLinkedIn