In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

Che cosa siamo, che cosa non siamo

 

cover-massimini

Il libro di Gianluca Massimini, edito da Lampi di Stampa, propone sette racconti che esplorano il rapporto tra uomini e donne.








 

Sette racconti su un tema per nulla nuovo ma mai banale e mai completamente esplorato: la complessità dei rapporti tra uomini e donne osservata da diversi punti di vista e raccontata da differenti voci narranti.

Dal monologo introspettivo tutto femminile al tono impersonale del narratore esterno, l’Autore scava nella psicologia dei suoi personaggi, se ne fa interprete adottando punti di vista differenti e a volte distanti tra loro ed offre al lettore una panoramica esaustiva sulle aspettative, le delusioni e i sentimenti, spesso contrastanti, che regolano i rapporti tra i due sessi.

E così capita di leggere dell’amore saldo ed esemplare di due coniugi alle prese con le quotidiane difficoltà familiari, raccontato dagli occhi ingenui del figlio adolescente; dell’amore frettoloso, fisico, che non vuole impegnarsi e che anela - contro la sua stessa natura - alla libertà assoluta; di quello sempre incerto, immaturo e inconcludente che vive nel limbo dorato dell’indecisione; e dell’amore ormai scolorito, che cerca slanci vitali al di fuori della coppia nel tentativo di riempire i vuoti esistenziali che non trovano soddisfazione nell’altro.

Colpisce certamente il fatto che, il più delle volte, è alle voci femminili che l’autore affida la narrazione del disincanto e della noia della vita di coppia, come a voler testimoniare un nuovo ruolo della donna, ormai libera dai tabù e consapevole dei propri desideri e dei propri bisogni esistenziali, non più e non necessariamente soddisfatti dal ménage familiare.

Il linguaggio è ricercato, ma scandito da una efficace punteggiatura e articolato in una sintassi che non appesantisce la lettura, rendendola piacevole esperienza di evasione e di riflessione su quel complesso, intricato e sempre attuale tema dei rapporti tra uomini e donne.



Chi è Gianluca Massimini

È nato a Pescara nel 1974. Dopo gli studi universitari ha svolto varie attività, vivendo per qualche anno a Bologna e successivamente a Vicenza, città nella quale risiede tuttora. Ha pubblicato molti racconti su rivista (Paradiso degli OrchiVersante RipidoCritica ImpuraMargutteFralerighe) e le raccolte Eravamo insieme (2010) e Che cosa siamo, che cosa non siamo (2015).
Ha ideato e promosso con la collaborazione della community Emergenza Scrittura l’indagine Lo statuto del racconto, una ricognizione tra scrittori, critici ed editor sulle potenzialità del racconto e su quanto possa fare per l’oggi, per la nostra società, che ha preso la forma di una rubrica a cadenza settimanale a partire dalla fine di ottobre 2015.

Chi desidera conoscere meglio Gianluca Massimini può visitare il suo sito.





Share

Commenti   

 
+2 #1 Giovi 2016-03-20 21:13
Nel grigio panorama editoriale Italiano finalmente un libro non banale e scontato ma che dà un'analisi lucida e veritiera dei nostri tempi.
Consiglio la lettura.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Mercoledi, 28 Giugno 2017 02:26:20

 

Anatomia-slogan265

vai

 

editoria-digitale
vai →

 

 

aEa

vai

free-ebook

vai 

 

 

I blog di LO

Esegui Login o registrati




 


siamo qui grazie a :
AGISLAB-MI 
 


MarinaMayer sett2012

Il Blog di Marina Mayer
vai → 

La Profezia della Stella  

 

 


Pensieri che condividiamo
Wilde-pensieri 
 Non esistono libri morali o immorali. 
I libri sono scritti bene o scritti male. 
Questo è tutto.
Altri...    —leggi 

 


Save the Children
save-the-children 
 Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno