Identikit del lettore di e-book francese

e-books in Francia
Lo studio di Sofia/Sne/Sgdl conferma l’interesse dei francesi verso i libri elettronici, la passione per la lettura e la propensione ad acquistare libri e tablet.



 

I lettori di di e-book in Francia crescono: il 14% dei francesi con più di 15 anni, infatti, ha già letto in parte o completamente un libro digitale. Ma c’è di più: diminuiscono, passando dal 90% di sei mesi fa all’attuale 78%, le persone che non sono interessate alla lettura di un e-book.Francia

 

Questi dati emergono dall’indagine semestrale realizzata da Sofia/Sne/Sgdl sull’utilizzo degli e-book in Francia. Lo studio ha come obiettivo l’osservazione dell'evoluzione dell'uso di libri digitali, leciti o illeciti, ed è ritenuto molto importante da autori ed editori che partecipano a Sofia (Société Française des Intérêts des Auteurs de l’écrit) a Sne (Syndicat National de l’Edition) e a Sgdl (Société des Gens de Lettres).

 

Profili e motivazioni dei lettori 

I risultati evidenziati dallo studio, condotto da Opinion Way, hanno consentito di gettare nuova luce su profili, pratiche, motivazioni e intenzioni dei lettori di e-book. 

Oltre alla crescita di utilizzatori, infatti, emerge che i francesi trascorrono in media un'ora al giorno per leggere testi digitali: 57 minuti per tutta la popolazione francese, 67 minuti per i lettori di e-book. 

Un altro dato estremamente interessante è il seguente: 65% di lettori di e-book nell’ultimo mese ha letto almeno un libro cartaceo, contro il 45% di utilizzatori di libri tradizionali. Inoltre la lettura di libri digitali non influisce sulle abitudini di lettura e sull’acquisto di libri, lo sostiene circa il 60% degli intervistati; mentre il 22% afferma di leggere di più e il 18% di leggere meno; infine il 28% sostiene di aver ampliato la spesa in libri e l’11% di spendere meno. 

Da sottolineare che 73% dei lettori di  e-book ha già acquistato i libri digitali. Facilità di stoccaggio, il trasporto e, in misura minore, i prezzi sono i criteri che fanno propendere per l’acquisto di e-book. L'offerta, il comfort di lettura, la facilità di consultazione, la forza dell'abitudine e l’amore per i libri di carta sono, al contrario, le ragioni principali per l'acquisto del libro tradizionale. 

Ma c’è un altro dato da evidenziare: il 31% degli acquirenti di libri digitali a volte acquista anche la versione cartacea. 

I lettori preferiscono acquistare gli e-book (64%) mentre il 20% ricorre al prestito digitale. 

L'acquisto viene effettuato principalmente su siti di operatori specializzati, lo ha fatto il 41% dei lettori, mentre il 28% ha comperato su superstore e il 18% su siti di librerie. Infine, il 10% ha dichiarato di aver acquistato direttamente dal sito degli editori e l’8% da quello degli autori.

 

Gli strumenti per leggere 

Una parte dello studio è dedicato all’attrezzatura, ovvero agli strumenti utilizzati per leggere. Il 16% possiede un e-reader, mentre il 37% ha un tablet. E’ opportuno evidenziare che sei mesi fa solo il 23% disponeva di un tablet; ancora più interessante è il fatto che il 22% sostiene di voler acquistare un tablet nei prossimi sei mesi.  

Tablet
Possesso di e-readerl o di una tavoletta digitale è un fattore determinante per l'uso degli e-book. Ma, dato il tasso di penetrazione ancora bassa per questi due dispositivi, il portatile è - in termini assoluti – ancora il mezzo più utilizzato per la lettura di libri digitali. Inoltre tra i lettori di libri digitali, il 30% dei possessori di smartphone dichiara di usare questo mezzo per leggere e-book.

 

Lo studio evidenzia che il 58% degli lettori ha ottenuto la maggior parte dei loro libri pagandoli, mentre il 41% gratuitamente. Per quanto riguarda i libri acquistati, la metà sono stati pagati tra i 4 e i 15 euro. 

L'uso di libri digitali illegali rimane bassa rispetto ad altre industrie culturali, anche se due lettori di e-book su 10 hanno utilizzato un’offerta illegale, vale a dire circa il 2% della popolazione francese con più di 15 anni. Tra il 70% dei lettori che non ha mai usato la fornitura illegale, il 59% spiega di non aver optato per questa scelta per rispetto del diritto d'autore. 

La letteratura è la categoria più letta (66%) e acquistata (60%) da parte dei lettori di libri digitali. Altri categorie gettonate sono: libri d’arte (32%), saggi (32%), libri tecnici (25%), scientifici (23%), fumetti (22%), scolastici (18%) e dizionari (22%). 

La maggioranza dei lettori di libri digitali (53%) ritiene che nei prossimi anni l'uso di e-book aumenterà, mentre un terzo di lettori di e-book ritiene che l'uso di libri digitali rimarrà stabile. 

Sulle aspettative circa l'evoluzione del libro digitale, il 29% dei lettori auspicano prezzi più abbordabili, il 12% desidera una offerta più varia, il 35% non sa e il 14% non ha aspettative.
M.Z.

 

 


Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Mercoledi, 20 Giugno 2018 05:50:06

 

Anatomia-slogan265

vai

 

editoria-digitale
vai →

 

 

aEa

vai

free-ebook

vai 

 

 

I blog di LO

Esegui Login o registrati




 


siamo qui grazie a :
AGISLAB-MI 
 


MarinaMayer sett2012

Il Blog di Marina Mayer
vai → 

La Profezia della Stella  

 

 


Pensieri che condividiamo
Wilde-pensieri 
 Non esistono libri morali o immorali. 
I libri sono scritti bene o scritti male. 
Questo è tutto.
Altri...    —leggi 

 


Save the Children
save-the-children 
 Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno
 

 




FacebookTwitterLinkedIn

In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite Per saperne di più