Dai Mille al Terzo Reich, la grande storia nei libri

 


I Libri di Andrea Marrone

Se amate le grandi battaglie, vi appassionerete agli ultimi lavori di Andrea Marrone


 


 

Andrea Marrone è un amante della storia, in particolare delle grandi battaglie. E dalla sua passione sono nati due libri: La disfatta del Terzo Reich. La battaglia di Stalingrado e I Mille. La battaglia finale, entrambi editi da Universale Newton Economica.

 

I Mille. La battaglia finale

 

Il primo ottobre del 1860 Garibaldi si trova ad affrontare la battaglia più difficile della sua lunga carriera militare. Dovrà far fronte al Real Esercito del Regno delle Due Sicilie, superiore al suo per uomini, artiglieria, posizione e mezzi. Nessuna delle tattiche daI Mille
guerriglia a lui note potranno essere utilizzate; uomini trincerati in fretta e furia dovranno fronteggiare un nemico determinato e consapevole che non vi potrà essere più ritirata. Sul
Volturno sarà o vittoria o morte. Francesco II di Borbone, la sua corte e i suoi generali sanno di non avere alternative: possono solo superare la barriera del Volturno e battere sul campo le temute camicie rosse di Garibaldi. Il generale sa che se i borbonici sfonderanno le sue linee tutto, per lui e per l’Italia, sarà perduto. La preparazione della battaglia sarà una corsa contro il tempo e una sfida alle croniche carenze dell’intendenza dell’Esercito Meridionale, che manca di tutto quello che i borbonici hanno in abbondanza: cannoni, polvere, munizioni, cibo, cavalle- ria leggera e pesante. I garibaldini sopperiranno a queste mancanze con il coraggio, affrontando il nemico in contrattacchi furibondi, lanciando sassi, combattendo a mani nude.

I preparativi per la battaglia, le tattiche utilizzate negli scontri, il contrapporsi di due diversi modi di combattere e due differenti mentalità rivivono nel saggio di Andrea Marrone, che guida il lettore passo dopo passo nei momenti salienti della battaglia che ha contribuito all’Unità d’Italia.



La disfatta del Terzo reich. 
La battaglia di Stalingrado 

Se c’è una battaglia che ha compromesso in modo definitivo i sogni di dominio di Hitler, è senza dubbio quella di Stalingrado. Dal 23 agosto 1942 al 10 marzo 1943 la vi armata tedesca condotta da Paulus fu inchiodata dalla tenacia dei sovietici alla città che La disfatta del Terzo Reich
portava il nome del loro leader. Uno scontro senza esclusione di colpi, con due eserciti che si battevano senza alcun freno, senza alcuna regola o morale, con una sola direttiva: annientare il nemico. Vincitori in estate, i tedeschi si trasformarono in assediati durante l’inverno, costretti da Hitler a resistere fino alla morte: soffrirono la fame, le malattie, il freddo, consapevoli di non poter sperare in alcuna pietà da parte dei vincitori. E la guerra di conquista si trasformò gradualmente in una di sterminio. Mentre la produzione bellica tedesca arrancava, piegata dalla mancanza di materie prime e dai bombardamenti alleati, quella sovietica aumentava in continuazione, sfornando un numero crescente di carri armati, aerei, cannoni, e catapultando sempre più uomini al fronte. La Luftwaffe finì per perdere lo scontro per i rifornimenti della vi armata e già a Natale del 1942, a Berlino si parlava degli eroi di Paulus come se fossero già morti.
Passo dopo passo, Andrea Marrone ripercorre una delle battaglie che più hanno cambiato il corso della storia.

 .

 

Andrea Marrone

Chi è Andrea Marrone:
è un amante dei viaggi. Ha cominciato a viaggiare a vent’anni e, dopo aver prestato servizio nella Folgore, ha collaborato con testate giornalistiche italiane ed estere. Ha vissuto e lavorato in Estremo Oriente, spostandosi continuamente tra Asia, Europa e
America. Per un certo periodo ha abitato a Tokyo, ora vive in Liguria. È direttore artistico della rassegna Primavera all’Umbertino a La Spezia e presidente di giuria del Premio Letterario Giovane Holden.
Nel 2009 ha pubblicato Lettera a un archivista fedifrago (edizioni Giovane Holden) e nel 2010 Kaffir (edizioni Quiet) ambientato in Afghanistan; nel 2012 con Economica Universale Newton I mille. La battaglia finale e La disfatta del Terzo reich. La battaglia di Stalingrado.
Se desiderate conoscerlo meglio, potete visitare il suo sito.





 

Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sabato, 21 Luglio 2018 07:43:32

 

Anatomia-slogan265

vai

 

editoria-digitale
vai →

 

 

aEa

vai

free-ebook

vai 

 

 

I blog di LO

Esegui Login o registrati




 


siamo qui grazie a :
AGISLAB-MI 
 


MarinaMayer sett2012

Il Blog di Marina Mayer
vai → 

La Profezia della Stella  

 

 


Pensieri che condividiamo
Wilde-pensieri 
 Non esistono libri morali o immorali. 
I libri sono scritti bene o scritti male. 
Questo è tutto.
Altri...    —leggi 

 


Save the Children
save-the-children 
 Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno
 

 




In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite Per saperne di più