I gay stanno tutti a sinistra

Copertina Gay stanno a sinistra



Dario Accolla è un esponente della Comunità LGBTQI e ha deciso di raccontare la sua militanza in un libro I gay stanno tutti a sinistra. Omosessualità, politica e società. (...)





Edito da Aracne il saggio di Accolla vanta la prefazione del poeta e saggista Franco Buffoni, mentre l’immagine di copertina è di Anna Borrello. 

 

Il racconto del militante siciliano inizia nel 1998 con gli “sfoghi” pubblicati nel blog per analizzare quanto la politica e i partiti non hanno fatto per rispondere alla richiesta di riconoscimento dei diritti delle persone LGBTQ in Italia. Ma lasciamo che sia Dario Accolla a spiegare il suo libro.



I gay stanno tutti a sinistra. Omosessualità, politica e società
raccoglie il senso di una lunga militanza. A partire dal 1998, quando, entrando per la prima volta in un'associazione LGBT – Open Mind, a Catania – cominciava la mia avventura dentro il movimento gay.Dario Accolla Poi venne il blog – elfobruno.wordpress.com – dove cominciai, dapprima sotto forma di diario privato, quindi come pagina politica, a buttare giù pensieri sulla situazione del Paese. E, quindi, gli eventi, le cose che sono state, dalle primarie del 2005 fino alla caduta dell'ultimo governo Berlusconi.


Il mio saggio ripercorre tutto quest'arco di tempo, dalla promessa, poi tradita, dei PaCS dell'allora candidato premier Romano Prodi, fino a tutti i buoni propositi, puntualmente disattesi, chiamati ora DiCo, ora CUS, ma tutti in perfetta assonanza con il nulla che ne è derivato.


Ho ritenuto opportuno parlare di tutto questo, della crisi di laicità dell'Italia, della mancanza di tutela del "popolo dell'arcobaleno", delle violenze, verbali e fisiche, e l'ho fatto utilizzando il linguaggio dell'ironia. L'ho fatto partendo dalla storia che ci ha attraversato, lasciandosi dietro le speranze deluse, ma mai sopite. L'ho fatto raccontandolo attraverso le parole dei nostri amici, quelli di sinistra, i cui silenzi e omissioni sono i più dolorosi; attraverso le urla degli avversari di destra; attraverso la benevolenza, pia e crudele, di oltre Tevere.


E ho cercato di rispondere a una domanda fondamentale, quella che si chiede a milioni di gay, lesbiche, transessuali: perché esisti? Per dimostrare che anche solo questa domanda, seppur fatta con tutta la buona fede di cui si è capaci, è in grado di aprire voragini e distanze, colmate poi da pregiudizi e false credenze, da discriminazioni, prese di posizioni e da luoghi comuni. Tra questi ultimi spicca quello che dà il titolo a quest'opera che, per puro accidente, è pure il mio primo libro.


LINK:
- Per essere aggiornati sulle presentazioni è possibile consultare il blog di Dario Accolla.

- Se vuoi leggere l'opinione di Dario Accolla sul piacere di leggere segui questo lik: =vai==»


Dario Accolla ha presentato il libro
Domenica 17 giugno, ore 18,30 al Pride Park a villa Gordiani
Sono intervenuti all’incontro: Andrea Maccarrone (CCO Mario Mieli), 
Ilaria Donatio (giornalista e scrittrice), Sergio Rovasio (Certi Diritti) 
e Luca Sappino (SEL)

 





Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sabato, 21 Luglio 2018 07:37:55

 

Anatomia-slogan265

vai

 

editoria-digitale
vai →

 

 

aEa

vai

free-ebook

vai 

 

 

I blog di LO

Esegui Login o registrati




 


siamo qui grazie a :
AGISLAB-MI 
 


MarinaMayer sett2012

Il Blog di Marina Mayer
vai → 

La Profezia della Stella  

 

 


Pensieri che condividiamo
Wilde-pensieri 
 Non esistono libri morali o immorali. 
I libri sono scritti bene o scritti male. 
Questo è tutto.
Altri...    —leggi 

 


Save the Children
save-the-children 
 Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno
 

 




In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite Per saperne di più