In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

Hops!... Ho un “dubbio”

 

bis



“Il Dubbio” di Brian Freeman non ha soddisfatto la nostra lettrice che lo considera molto noioso, nonostante il colpo di scena finale.








 

“Il Dubbio” di Brian Freeman –edizioni Piemme- è una storia che sfrutta tutti gli stereotipi tanto di moda oggi. Ad esempio: un insegnante accusato di aver avuto una relazione con una minorenne, e diversi altri.
Ma, sorpresa!... Nel corso dei primi capitoli l’autore trasforma il suo racconto, con un’inverosimile inversione di rotta, in una storia “buonista”, totalmente priva del “dubbio” promesso nel titolo. Mark (l’insegnante di cui sopra) viene descritto come un uomo perfetto, tutto d’un pezzo, di una moralità senza fronzoli o sbavature.
Dunque?
Dunque una gran noia.
Freeman cerca di rimediare a questa totale mancanza di suspense scervellandosi per inventare colpi di scena che però9788856633054 0 0 300 80 risultano piatti come un soufflé mal riuscito. Il malcapitato lettore, pagina dopo pagina, aspetta il “colpone” finale, che arriva eccome! … certo che arriva, non risparmiando gli effetti speciali, ma è talmente ridicolo e fuori misura che il lettore alla fine richiude il libro sollevato di essere arrivato in fondo.
G.M.


Sinossi
Il male conosce i nostri punti deboli, sa come e quando abbasseremo la guardia, cosa ci porterà dritti nella rete. Per Mark Bradley, quella passeggiata notturna in riva al mare era un modo per schiarirsi le idee, per distrarsi dai pensieri che da un anno a questa parte gli tolgono il sonno. Da quando, cioè, l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una studentessa minorenne gli è costata la cattedra di inglese. Nonostante l'assoluzione, quella calunnia gli è rimasta addosso come un marchio a fuoco sulla pelle, e il sospetto lo segue come un'ombra, rendendo lui e la moglie degli emarginati nella piccola comunità del Wisconsin in cui si sono da poco trasferiti. Ora, su quella spiaggia, l'incubo ritorna con le sembianze di un'altra adolescente: ubriaca e provocante, decisa a scherzare con il fuoco. In realtà, ha soprattutto bisogno di aiuto, ma Bradley sa che deve pensare prima a se stesso. Il giorno dopo, quando la ragazza viene ritrovata priva di vita in riva al mare, un testimone sostiene di avere visto l'uomo insieme a lei la notte precedente. E l'intera città è pronta ad accusarlo di nuovo. Questa volta, di omicidio. L'unico alleato di Bradley sarà, paradossalmente, il detective incaricato delle indagini: Cab Bolton. Anche lui, che viene dalla California, sa cosa vuol dire essere un outsider. Solo lui avrà il coraggio di scavare nella rete di omertà e segreti che unisce gli abitanti della città, dove c'è chi è disposto a tutto pur di occultare una verità atroce.

 

2016-03-20-1458500472-21831
Chi è Brian Freeman

Scrittore di Thriller americano, nel 2013 ha vinto l'ITW International Thriller Award 2013 con Spilled Blood, pubblicato in Italia con il titolo Il veleno nel sangue.





Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Venerdi, 26 Maggio 2017 19:02:35

 

Anatomia-slogan265

vai

 

editoria-digitale
vai →

 

 

aEa

vai

free-ebook

vai 

 

 

I blog di LO

Esegui Login o registrati




 


siamo qui grazie a :
AGISLAB-MI 
 


MarinaMayer sett2012

Il Blog di Marina Mayer
vai → 

La Profezia della Stella  

 

 


Pensieri che condividiamo
Wilde-pensieri 
 Non esistono libri morali o immorali. 
I libri sono scritti bene o scritti male. 
Questo è tutto.
Altri...    —leggi 

 


Save the Children
save-the-children 
 Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno