In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

Il tuo cuore è una scopa

 

il tuo cuore  una scopa


Lettura scorrevole che affronta temi di scottante attualità.







 

Nel libro di Luca Martini la cosa che mi ha colpito di più sono le scelte che compiono i personaggi.

Scelte semplici o scelte decisive che cambieranno la loro vita per sempre.

Come Dinu, un immigrato rumeno, che decide di fare il lavavetri per sopravvivere in Italia. Ma sceglie di farlo con il sorriso, sempre. Nulla scalfisce la sua spensieratezza mentre è al lavoro. O la scelta di Vanni, un muratore, dettata non si sa bene da quale sesto senso, di ingaggiare Dinu al cantiere.

Sono questi i due personaggi principali del libro. Così diversi, eppure destinati a incontrarsi. Dinu decide di fidarsi di Vanni. E questo passaggio dà vita a tutta la vicenda. Io l’ho vissuto così questo libro. Intriso di vita quotidiana, di problematiche attuali come gli immigrati, il razzismo, il lavoro in nero, il divorzio. E ho visto, limpido, il cambiamento di un uomo, Vanni.  Che decide di darsi una possibilità di ricominciare, di prendere la propria vita in mano come non aveva mai fatto prima. Scegliendo, ancora una volta, forse in modo azzardato e agli occhi di qualcuno, in modo immorale, un po’ egoistico, di lasciare il passato alle spalle.

Si legge scorrevolmente e si è avidi di conoscere il destino dei personaggi, cui ci si affeziona sin dalle prime pagine. Mi sono piaciuti molto anche i racconti del passato di Dinu, così evocativi, concreti e semplici e le atmosfere da bar e cantiere che mi hanno trasmesso un misto di sensazioni tra il familiare, l’abitudinario e l’imprevedibile. 

In quello stesso momento in cui si buttava in una follia ponderata per giorni, il suo fragile mondo conosciuto e rassicurante si stava nutrendo come lui di cose piccole o grandi, stava vivendo e non si sarebbe fermato per nulla al mondo. Questo pensiero gli dava forza e restituiva vigore agli avambracci tesi sul volante, intenti a non sbagliare strada.”
M
artina Stanziani

 

Il tuo cuore è una scopa
di Luca Martini
Antonio Tombolini Editore
Disponibile in versione digitale nei principali bookshop online


Chi desidera conoscere meglio Martina Stanziani può leggere la sua biografia.




Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Mercoledi, 18 Ottobre 2017 09:32:51

 

Anatomia-slogan265

vai

 

editoria-digitale
vai →

 

 

aEa

vai

free-ebook

vai 

 

 

I blog di LO

Esegui Login o registrati




 


siamo qui grazie a :
AGISLAB-MI 
 


MarinaMayer sett2012

Il Blog di Marina Mayer
vai → 

La Profezia della Stella  

 

 


Pensieri che condividiamo
Wilde-pensieri 
 Non esistono libri morali o immorali. 
I libri sono scritti bene o scritti male. 
Questo è tutto.
Altri...    —leggi 

 


Save the Children
save-the-children 
 Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno