BLOGblog LON 
In questo spazio del portale sono ospitati i Blog di LeggereOnline News.
Li consideriamo un modo di comunicare aperto allo scambio e al dialogo. Aperto quindi a chiunque voglia partecipare e intervenire. L’occasione può essere la recensione di un libro o un punto di vista su fatti reali o letterari. 
Cercheremo sempre di pubblicare i vostri commenti nel minor tempo possibile, filtrando solo spam e “eccessi”.



BLOG

blog LON minor

BLOG
In questo spazio del portale sono ospitati i Blog di LeggereOnline News.
Li consideriamo un modo di comunicare aperto allo scambio e al dialogo. Aperto quindi a chiunque voglia partecipare e intervenire. L’occasione può essere la recensione di un libro o un punto di vista su fatti reali o letterari.
Cercheremo sempre di pubblicare i vostri commenti nel minor tempo possibile, filtrando solo spam e “eccessi”.

 



4MM


I nostri Blog, in "rigoroso" ordine alfabetico:

 




Cassandra Books                      
00

Il mio nome non deve intimorirvi, non sono una profetessa con il dono della preveggenza!

Sono solo un’irriducibile amante dei libri. E sono onnivora. Mi piacciono tutti i generi, o quasi, e leggo tanto…. Quanto può leggere una persona che cerca di lavorare e si dedica alla lettura in tutti i frammenti di tempo che riesce a rubare alla sua attività.

Questo spazio lo considero il mio “diario” dove fermare le emozioni generate dalla lettura di un libro. Non ho regole. Posso scrivere una sola frase o….

Lo vedrete se avete la pazienza di seguirmi.

Un’ultima precisazione: adoro i libri in tutte le loro versioni. Ho tanti libri in formato cartaceo, così tanti da non avere più spazio. E questo mi ha portata a prendere in considerazione l’e-book.

Confesso che ero molto prevenuta e inizialmente guardavo il mio e-reader con sospetto.

Poi ho iniziato a utilizzarlo e adesso ne sono una fervente sostenitrice.

A presto, spero

Ciao, Cassandra         vai al Blog di Cassandra  

00 00 00
F. Blog 00 Definizione: spazio destinato ad ospitare riflessioni, tesi&antitesi, pensieri, borbottii, etc...  di Flaminia P. Mancinelli, detta Flami
                                   vai al Blog di F.   
00 00 00
Luisa &
     Sergio    
Ci piace leggere. Poche sono le gioie più grandi di una buona lettura. Chi vuole scambiare con noi impressioni, giudizi, emozioni, è benvenuto. Nessuna pubblicità, nessun pregiudizio, nessun condizionamento editoriale. Solo passione, da condividere.

Luisa Inversini, nata a Gavirate, studiato legge alla Cattolica di Milano, viceprefetto, ora presidente della Commissione territoriale per la protezione internazionale della Lombardia.
Sergio Veneziani, nato a Milano, studiato sociologia alla Sorbona di Parigi, giornalista per 18 anni (Espansione, Il Giorno, Capital), direttore della comunicazione in IBM Semea, Camera di Commercio e Alcatel, ora executive vice presidente di Edelman Italia.

                                    vai al Blog di Luisa & Sergio 


Marina Mayer
00

Sono una scrittrice. Ho iniziato a preferire l’espressione scritta a 7/8 anni.
Detesto parlare al telefono e fatico molto a “fare conversazione”.
Userò questo Blog come un’uscita di sicurezza verso l’esterno, per raccontarmi e per aprire un dialogo con quanti hanno letto i miei scritti o sono interessati a conoscere il mio lavoro.
Ah! dimenticavo… sono  un nom de plume, quindi può essere difficile trovarmi al di sotto delle nuvole!

                                   vai al Blog di Marina Mayer  

 

 

Sottocategorie

  • Cassandra

    l mio nome non deve intimorirvi, non sono una profetessa con il dono della preveggenza!

    Sono solo un’irriducibile amante dei libri. E sono onnivora. Mi piacciono tutti i generi, o quasi, e leggo tanto…. Quanto può leggere una persona che cerca di lavorare e si dedica alla lettura in tutti i frammenti di tempo che riesce a rubare alla sua attività.

    Questo spazio lo considero il mio “diario” dove fermare le emozioni generate dalla lettura di un libro. Non ho regole. Posso scrivere una sola frase o….

    Lo vedrete se avete la pazienza di seguirmi.

    Un’ultima precisazione: adoro i libri in tutte le loro versioni. Ho tanti libri in formato cartaceo, così tanti da non avere più spazio. E questo mi ha portata a prendere in considerazione l’e-book.

    Confesso che ero molto prevenuta e inizialmente guardavo il mio e-reader con sospetto.

    Poi ho iniziato a utilizzarlo e adesso ne sono una fervente sostenitrice.

    A presto, spero

    Ciao, Cassandra


    ballons


  • Le letture di Squittymouse

     

    SquittyMouse
    Le Letture di Squittymouse






    sassi



  • F.Blog

    Spazio destinato ad ospitare riflessioni,
    tesi&antitesi, pensieri, borbottii, etc...
    di Flaminia P. Mancinelli, detta Flami.


    scuriosare

  • Marina Mayer

    Benvenuti!
    Questa pagina ospita
    il Blog di Marina Mayer.

    Se hai delle difficoltà con la lingua
    puoi usare il traduttore di google
    che trovi sulla spalla di destra di questa pagina.
    "seleziona lingua" →

    Welcome!
    This page hosts
    the Blog of Marina Mayer.

    If you have any difficulty with the language
    you use Google translator you find on the
    shoulder the right of this page.
    "seleziona lingua"→

    Bienvenue!
    Cette page héberge
    le blog de Marina Mayer.

    Si vous avez des difficultés avec la langue,
    utilisez le traducteur de Google, vous trouverez
    sur l'épaule droite de cette page.
    "seleziona lingua" →

    Bienvenido!
    Esta página alberga
    el blog de Marina Mayer.

    Si tiene alguna dificultad con el idioma
    de uso Google Traductor encontrar
    en el hombro la derecha de esta página.
    "seleziona lingua" →

     

    e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     

    le2

  • La parola ai lettori

    Alexander-Deineka Woman-ReadingRecensori di professione e critici letterari: certo la loroopinione è molto importante per uno  scrittore, sia arrivato che  alle prime armi, ma...
    Lo scrittore, in fin dei conti, per chi scrive?
    Qual è l'obiettivo del suo lavoro?

    Noi crediamo, al di là di quanto pretenda di imporre la moda e il business, che un autore scriva per se stesso e per i lettori, tutto il resto è riconducibile, purtroppo, ai meccanismi editoriali, alle leggi di ricavi e profitti.

     

    Convinta di questo, la redazione di LeggereOnline News ha deciso di aprire uno spazio free, per tutti quei lettori che desiderano "raccontare e condividere" con altri le proprie letture.

     

    Avete letto un libro che vi ha catturato? O, al contrario, volete denunciare i limiti di un romanzo, un saggio?
    Qui, potete farlo liberamente.
    Vi basterà inviare la vostra recensione (firmata e corredata da un'immagine della copertina del libro) alla nostra redazione, e noi saremo pronti a pubblicarla in questo spazio. 
    Ovviamente sono bene accette anche recensioni su e-book frutto del lavoro di Self-Publisher (a patto che siano reperibili per il download o l'acquisto sul Web).

    Per contatti o richieste scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.



    linea

     

     

  • Narrativa "Rosa"

    Il colore rosa della narrazione

     

    Rosa1
    Bollato come genere per “femminucce”, recentemente è stato “sdoganato” da editori e critici. Infatti, come per il colore vi sono tante sfumature anche per questo genere....


    Come nasce il “Rosa”? Ne esiste uno solo oppure, come per il colore, ve ne sono tante differenti sfumature?

    All'inizio era solo “rosa”, il genere delle femminucce quello inevitabilmente considerato di serie B che niente aveva da spartire con la cosiddetta Letteratura Alta. E nelle librerie veniva relegato in ambiti un po' nascosti.

    Delly


    Ma come si riconosceva un romanzo rosa?

    E presto i librai si accorsero che questi “sciacquacervelli” si vendevano bene e iniziarono a lanciare allarmi agli editori.Semplice, parlava d'amore e aveva il lieto fine. Insomma una lettura disimpegnata. 

    Ma non banalizziamo, si può addirittura parlare di una “fenomenologia rosa”...

    Ma non era così semplice convincere editori e soprattutto critici letterari -che per anni avevano bollato i “rosa” come “robetta di serie B”- che anche questi romanzi avevano una loro dignità e assolvevano un compito per nulla semplice: regalare un sorriso al loro lettore.

    Fu una dura battaglia ma alla fine il “rosa” ebbe la sua rivincita e si ritagliò uno spazio piuttosto ampio e in prima piano Rosa2
    nelle esposizioni nelle librerie.

    Come ci riuscì?

    Con le solite armi del business, ma la storia è articolata, se vi interessa, potete scaricare il pdf e leggerla.

    La redazione.


            
     pdf-icon
     Il colore rosa della narrazione



                                          divisori 454

     

     

Lunedi, 25 Giugno 2018 11:43:34

 

Anatomia-slogan265

vai

 

editoria-digitale
vai →

 

 

aEa

vai

free-ebook

vai 

 

 

I blog di LO

Esegui Login o registrati




 


siamo qui grazie a :
AGISLAB-MI 
 


MarinaMayer sett2012

Il Blog di Marina Mayer
vai → 

La Profezia della Stella  

 

 


Pensieri che condividiamo
Wilde-pensieri 
 Non esistono libri morali o immorali. 
I libri sono scritti bene o scritti male. 
Questo è tutto.
Altri...    —leggi 

 


Save the Children
save-the-children 
 Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno
 

 




FacebookTwitterLinkedIn

In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite Per saperne di più